blog di Alberto Grandi
Articoli

È morto Roberto Calasso, l’editore per eccellenza1 min read

29 Luglio 2021 < 1 min read

author:

È morto Roberto Calasso, l’editore per eccellenza1 min read

Reading Time: < 1 minute

Se n’è andato a Milano, nella notte, dopo lunga malattia, Roberto Calasso, a cui è indissolubilmente legato il nome e la fama della casa editrice Adelphi. Nato a Firenze il 30 maggio 1941, a 21 anni assieme a Roberto Bazlen e Luciano Foà, elaborò il programma di una nuova casa editrice, quella che nel 1963 diventerà appunto la Adelphi.
Editore colto, scrittore (La rovina di Kasch, Le nozze di Cadmo e Armonia, Ka), conoscitore dell’India prima che esplodesse il fenomeno Salman Rushdie e la curiosità per la letteratura indiana, amico di Milan Kundera, è stato anche traduttore per Il racconto del pellegrino di sant’Ignazio (1966), Ecce homo di Friedrich Nietzsche (1969), Detti e contraddetti di Karl Kraus (1972) e Aforismi di Zürau di Franz Kafka (2004). Era sicuramente una delle personalità più carismatiche della cultura italiana ed europea. L’Adelphi è forse la casa editrice che per stile ha saputo più distinguersi nel panorama editoriale italiano, uno stile e un’eleganza che spesso si sono sposate con la qualità dell’opera, altre volte l’hanno risvegliata agli occhi di un pubblico altrimenti indifferente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano i (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (technical cookies), per generare rapporti sulla navigazione (statistics cookies). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.