Archivio mensile:giugno 2018

Scrivere e studiare – La ricerca delle informazioni

Partiamo dall’ovvio presupposto che, quando si aspira a fare della propria scrittura una professione, “fare del proprio meglio” è il minimo indispensabile; scrivere vuol dire cercare di migliorarsi col tempo, spostando sempre più in là i propri limiti alla ricerca di un’irraggiungibile perfezione. Gli standard dovrebbero alzarsi, e non viceversa; è per questa ragione che […]

laleggivendolagmail-com

Punteggiatura e Stoner di John Williams

Come già fatto in alcuni post precedenti ecco qualche regola di punteggiatura, illustrata attraverso gli esempi di un autore più o meno celebre. Questa volta ho scelto uno scrittore americano scomparso nel 1994. John Edward Williams, sconosciuto fino a pochi anni fa e oggi adorato da scrittori come Ian McEwan, Nick Hornby e Bret Easton […]

mancuso-marinagmail-com

Brevi riflessioni su City di Clifford Simak

In origine avrei voluto intitolare questo mio pezzo “Perché City di Clifford Simak è il romanzo di fantascienza migliore di tutti i tempi”. Certo, sarebbe stato un titolo provocatorio, mi sarei conformato alla spietata legge del clickbaiting (alla continua ricerca dei “migliori dieci” e dei “precursori”) e, come spesso accade oggi, non vi avrei comunque […]

st-spatarogmail-com

Persone, personaggi e sciacallaggio

Ieri stavo passeggiando per il centro, e ho visto una ragazza seduta su una panchina. Era da sola, eppure sembrava stesse chiacchierando con qualcuno. Aveva l’aria di divertirsi un sacco, come se stesse ascoltando una buffa storiella, e aveva una mano alzata, come a reclamare il proprio turno in una conversazione. Ribadisco, era da sola. […]

laleggivendolagmail-com

Libri e parole. Glossario editoriale

Ci sono termini, alcuni tecnici e oscuri, altri dal suono più affascinante e misterioso, che dovrebbe conoscere chiunque desideri avvinarsi al mondo editoriale, e da cui non può prescindere nessun aspirante scrittore. Poiché molti lettori di Penne Matte appartengono a questa seconda categoria, ecco un rapido glossario delle principali parole con cui sarebbe bene avere […]

mancuso-marinagmail-com

Lions di Bonnie Nadzam – recensione

Lions di Bonnie Nadzam, edito da Edizioni Black Coffee nella traduzione di Leonardo Taiuti, è uno di quei libri di cui si potrebbe parlare a lungo, la cui storia si presta a immergersi negli interrogativi ricorrenti sull’identificazione del genere “fantastico”, sulla volontà di uno scrittore di celare parte della storia, per lasciare delicatamente che il […]

laleggivendolagmail-com

Gli ossimori di un giovane sbirro milanese

Artificio letterario basato sull’accostamento di parole di senso opposto, l’ossimoro in genere è composto da un nome e un aggettivo, in apparenza incompatibili tra loro e talvolta opposti. Usato per rafforzare un concetto, il termine deriva dal greco e nasce dall’unione tra ὀξύς, “acuto” e μωρός, “ottuso”. A differenza di altre figure retoriche non è […]

mancuso-marinagmail-com

I libri di sangue di Clive Barker

Clive Barker è senza dubbio uno degli autori horror più interessanti dei nostri giorni. Il suo eclettismo gli ha permesso sin da giovane di spaziare nelle arti visive, a partire dalla pittura fino ad arrivare a quelle per cui lo conosciamo noi, il cinema e la letteratura. Conosco Barker, come autore e non di persona […]

st-spatarogmail-com

Stanislaw Lem e la fantascienza umoristica

Di recente, un sondaggio proposto dalla pagina Facebook di Penne Matte chiedeva agli utenti quale fosse il loro autore di fantascienza umoristica preferito. I candidati erano solamente due. Da una parte c’era il famoso e irriverente Douglas Adams, noto per la sua Guida intergalattica per autostoppisti (1979), dall’altra invece l’altrettanto noto Stanislaw Lem. Molti hanno […]

st-spatarogmail-com

Ripetizioni e sinonimi

Errore tra i più diffusi, la ripetizione è una tentazione a cui in pochissimi sanno resistere. Chiunque scrive, che sia per lavoro o per passione, ha dei termini o delle espressioni a cui è incredibilmente affezionato. È un’abitudine quasi automatica, molto simile al vizio, che si fa fatica ad abbandonare. Da un angolo del nostro […]

mancuso-marinagmail-com

Laguna di Nnedi Okorafor – recensione

Articolo pubblicato su Wired.it La prima cosa che stupisce di questo romanzo è la lingua. Siamo in presenza di un’autrice che riesce a parlare sulla pagina. Anche se scrive in terza persona, la sua è un prosa fluida, scorrevole e diretta, che stabilisce un contatto intimo col lettore. Nnedi Okorafor, classe 1974, è una afro-americana di […]

alberto