blog di Alberto Grandi
Articoli

E se Federico Moccia fosse il più innovativo degli autori italiani?3 min read

3 Dicembre 2015 3 min read

author:

E se Federico Moccia fosse il più innovativo degli autori italiani?3 min read

Reading Time: 3 minutes

articolo di Paolo Armelli per Wired.it
moccia
Ci sono pochi scrittori nella nostra storia editoriale recente che hanno avuto tanto successo e al contempo sono stati così tanto vituperati come Federico Moccia. L’autore di Tre metri sopra il cielo ha venduto migliaia e migliaia di copie ad almeno una generazione di adolescenti ed è stato nello stesso periodo preso ad esempio indiscusso di una narrativa facilotta e altamente commerciale. Esaurito l’apice del clamore, Moccia ha continuato a lavorare e ora ritorna in una modalità che potrà stupire i più.
Il suo ultimo romanzo, uscito ieri per Mondadori, s’intitola Tu sei ossessione e parla di uno scrittore di bestseller, padre di famiglia, che perde la testa per una ragazza conosciuta (o che crede di aver conosciuto) online. Tutto il racconto della vicenda è scandito, oltre che dalla voce del narratore, dai messaggi che i due si scambiano su Facebook, Whatsapp ecc., e ovviamente ci sono di mezzo segreti inconfessabili e minacce di scandalo. Ma la sua “portata innovativa” non finisce qui.
Tu sei ossessione, infatti, non uscirà solo in cartaceo e in e-book ma sarà anche il primo Flook. Che cos’è un Flook? Secondo il progetto di crowdfunding lanciato quest’estate dallo stesso Moccia è “un nuovo modo per scoprire una storia di uno scrittore che amiamo e “farcirla” con i nostri ricordi, le nostre foto, i nostri filmati e addirittura la nostra musica”. In pratica ogni lettore può intervenire sul libro che sta leggendo e inserire immagini, canzoni, video e citazioni in modo da renderlo totalmente personale.
moccia-flook
Si tratta di una forma diversa di narrativa“, ha dichiarato Moccia al Corriere: “quasi un arranggiamento letterario. A partire dal romanzo pubblicato il lettore ha la possibilità di fare letteralmente suoi i personaggi“. Ovviamente è l’autore, assieme all’editore, che concorda su quali punti del libro la comunità dei lettori può agire: anzi, la personalizzazione inizia ancora prima della lettura, con un questionario che permette al lettore di trovarsi già collocati in punti predefiniti i suoi contenuti preferiti.
Quindi Moccia è il più innovativo degli autori italiani? Di certo il primo ad aver fondato, assieme al socio Guido Silvestri, una app dedicata all’innovazione editoriale. Di certo ne aveva i mezzi, soprattutto economici, e questo grazie ai suoi vendutissimi bestseller. Dopo il suo romanzo, in ogni caso, anche altri libri potranno subire il “trattamento Flook” e il prossimo dovrebbe essere Il piccolo principe (ormai declinato in tutte le salse). Un po’ come tornare ai tempi della scuola, in cui si infarciva il diario di appunti, post-it, foto e quant’altro. Solo che ora si può condividere tutto sui social.
Sicuramente uno dei pregi delle versioni digitalizzate dei libri è, già da tempo, quello che si possono espandere, aggiornare, ampliare a contenuti esterni. A ciò Flook aggiunge l’immancabile, oggigiorno, derivazione user-generated. Ciò significa che si potrebbe , su questa strada, rinunciare al concetto stesso di autore, o di autore unico. E anche se qualcuno ad autori come Moccia rinuncerebbe volentieri, rimane un passo estremamente ardito da immaginare o da prevedere.
Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano i (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (technical cookies), per generare rapporti sulla navigazione (statistics cookies). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.