Libri e parole. Glossario editoriale

Marina

Ci sono termini, alcuni tecnici e oscuri, altri dal suono più affascinante e misterioso, che dovrebbe conoscere chiunque desideri avvinarsi al mondo editoriale, e da cui non può prescindere nessun aspirante scrittore. Poiché molti lettori di Penne Matte appartengono a questa seconda categoria, ecco un rapido glossario delle principali parole con cui sarebbe bene avere confidenza.

Battuta È lo spazio occupato da un singolo carattere, dunque non solo le lettere, ma anche i segni di interpunzione e gli spazi.

Carattere Rappresentazione grafica delle lettere di un alfabeto. Quasi tutti i libri italiani sono in Simoncini Garamond, un carattere disegnato da un tipografo francese nel Cinquecento, Claude Garamond e poi rimaneggiato da un tipografo bolognese nel 1958, Francesco Simoncini. Tra i più usati ci sono, poi, Georgia, Times New Roman, Times, Arial, Helvetica e Verdana.

Cartella Ipotetica pagina di un documento word, composta da 30 righe, ciascuna di 60 battute, spazi inclusi: 1.800 battute, spazi inclusi. Può essere considerata una sorta di unità di misura, quando si chiede di rispettare una certa lunghezza, per esempio per partecipare a un concorso letterario o per scrivere un articolo oppure per accordarsi sul costo di un lavoro: correttori di bozze ed editor spesso sono pagati a cartella.

Collana Una serie di opere pubblicate dalla stessa casa editrice accomunate da alcune caratteristiche, che possono andare dalla veste tipografica, all’autore, al genere oppure all’argomento trattato. Se si sceglie di mandare un manoscritto a una casa editrice, è sempre bene controllare se esiste una collana in cui il proprio libro potrebbe rientrare.

Copia Singolo esemplare di un’opera stampata, usato principalmente in ambito commerciale: copie vendute, in resa, copia omaggio, tiratura di un certo numero di copie.

Copyright Diritto di proprietà di un’opera letteraria o artistica. Una convenzione internazionale stabilisce i termini e la durata di questa proprietà. Gli editori dei Paesi che la riconoscono sono tenuti a indicare nelle loro pubblicazioni, a fianco del simbolo ©, la data di pubblicazione e il nome del detentore del copyright.
Nella maggior parte dei casi i contratti fra autore ed editore fanno riferimento alla convenzione internazionale.

Copywriter Detto anche copy, in origine era l’autore del testo di una campagna pubblicitaria, ma oggi si considera  copywritng la redazione di qualsiasi testo.

Corpo L’altezza totale di un carattere tipografico.

Correzione di bozze Attenta rilettura di un testo  per controllare errori, refusi e il rispetto delle norme fornite dalla casa editrice.

Editing Revisione più accurata rispetto alla mera correzione di bozze perché interviene anche su stile e linguaggio, cercando di rendere il testo il più possibile omogeneo, scorrevole e interessante.

Editor Responsabile di un’opera o di una collana.

Edizione Somma delle copie di un libro pubblicate in un unico momento. Un’edizione può essere acefala (senza frontespizio), ad personam (ogni copia dedicata a persone diverse), anonima (senza l’indicazione dell’autore), critica (ricostruzione di un testo antico o moderno sulla base di nuovi studi, di solito con note inedite), fuori commercio (non destinata alla vendita al pubblico), numerata (stampata in numero di copie limitato), poliglotta (in più lingue), postuma (pubblicata dopo la morte dell’autore), pseudonima (l’autore non compare con il proprio nome), tascabile (di piccolo formato), nuova (con importanti modifiche rispetto all’edizione precedente).

Errata corrige Intervento di segnalazione di un errore o imprecisione nel testo, oppure elenco delle correzioni relative a una pubblicazione.

Font Insieme di caratteri tipografici legati da un determinato stile grafico. Un font raggruppa un vario numero di singoli simboli, i glifi, come lettere, numeri e segni di interpunzione.

Gabbia Spazio determinato in fase di composizione che definisce i margini della scrittura demarcando l’ingombro del testo all’interno della pagina.

Ghost Writer Chi redige testi che poi verranno pubblicati con un’altra firma.

Interlinea Spazio compreso tra due linee di testo: di solito è singola, 1,5 righe, doppia, minima, esatta e multipla.

ISBN Codice internazionale che identifica in modo univoco un libro. A partire da un codice ISBN si può generare il codice a barre collegato.

Menabò Una sorta di schema con tutte le indicazioni e le istruzioni su come inserire in ogni pagina i vari elementi che sono inviati all’impaginatore, con la numerazione definitiva delle pagine.

Norme redazionali Insieme di regole relative alle scelte grafiche e tipografiche di un editore: riguarda i font, le abbreviazioni, l’uso delle virgolette, di lettere maiuscole ecc. Bisogna seguirle attentamente per garantire l’uniformità del testo.

Plagio Appropriazione indebita di un’opera d’ingegno altrui, per millantarne la paternità, sfruttando così i vantaggi e i diritti del copyright.

Pre-stampa Tutte le operazioni che si svolgono prima della stampa, dall’elaborazione cromatica, alla  preparazione dei file e la correzione dei definitivi.

Quarta di copertina Ultima pagina di un libro, che serve a suscitare l’attenzione del lettore.

Redattore Chi cura, segue e coordina le varie fasi necessarie alla pubblicazione del libro.

Refuso Errore di stampa o di battitura.

Resa Quantità di copie invendute restituite all’editore. Il libraio, dopo un certo periodo di tempo, restituisce alla casa editrice i libri invenduti e riprende la somma che aveva preventivamente pagato.

Riscontro Controllo delle correzioni apportate sulla bozza di stampa.

Scheda di valutazione Importante strumento che può essere usato dall’autore, dall’agenzia letteraria e dalla casa editrice. Contiene un parere tecnico sul manoscritto, che si fonda sull’analisi del genere letterario, personaggi della storia, ambienti, trama e struttura, linguaggio, punti di forza e debolezza del testo, valutazione generale ecc. Può essere usata dalla casa editrice per decidere se pubblicare o meno un manoscritto.

Tiratura Numero di copie di un libro stampate e distribuite.

Veste tipografica o editoriale Risultato di tutti gli accorgimenti di tipo grafico che si adottano nella realizzazione di un libro.

 

Lascia un commento