Archivio mensile:settembre 2017

Fuga da Oakville: un finto documento a supporto della narrazione

“Naturalmente, un manoscritto”, così si intitola l’Introduzione de Il nome della rosa di Umberto Eco, romanzo in cui lo scrittore, giornalista e semiologo piemontese riprende una particolarissima tradizione letteraria italiana, quella che passa per Manzoni e I promessi sposi, per intenderci. Come per Manzoni, infatti, anche nel caso di Eco il manoscritto di cui si parla non […]

st-spatarogmail-com

La figura del folle che conosce la verità

Nella letteratura la follia è spesso utilizzata come “lente particolare” per arrivare alla verità e il folle, colui che è ufficialmente considerato pazzo, come l’unico a conoscere la realtà delle cose. La figura del malato di mente condannato a essere frainteso esiste dai tempi di Don Chisciotte. Qualcuno potrebbe obiettare che il cavaliere della Mancia folle lo […]

penne-mattegmail-com

Un post di Licia Troisi su Rat-Man, che va in pensione

articolo di Licia Troisi per Wired.it Credo fosse intorno al 2000, o giù di lì. Di certo era un Natale, perché ero a casa dei miei zii, a Benevento, e lì all’epoca andavo per le feste. Ero davanti alla libreria di mio cugino, di questo sono sicura, perché era lui il mio spacciatore di fiducia […]

alberto

La donna nel buio, di Alexandra Oliva – recensione

articolo pubblicato su Wired.it Questo romanzo parla di sopravvivenza e dato che gli “how to” su come salvarsi la pelle sono un elemento ricorrente, varrà la pena sapere che l’autrice, Alexandra Oliva, prima di scriverlo, ha seguito diversi corsi di sopravvivenza. Ha seguito anche un corso di scrittura creativa, e scritto altre opere rimaste nel […]

alberto

5 grandi serie tv e i loro insegnamenti per chi scrive

Bojack Horseman Paradossalmente questa serie animata su animali antropomorfi è la più umana di tutte. Quella che parla con maggiore acutezza e sensibilità di noi, delle nostre vulnerabilità e contraddizioni. Bojack è un cavallo divenuto famoso negli anni Novanta per essere stato protagonista in una serie tv molto ingenua e commerciale, intitolata Horsin’ Around. Dopo […]

alberto

5 registri stilistici per raccontare una storia

Stephen King: allungare il brodo Stephen King è un maestro della letteratura di genere. Niente da eccepire. Però, ho notato che con l’andare avanti nel tempo, i suoi romanzi sono diventati più forma che sostanza, più digressione che climax. Di solito Stephen King quando introduce un personaggio, anche se secondario e minimamente funzionale alla trama, […]

arturorossissimogmail-com

Opere che descrivono l’indescrivibile

Non pensate che lo scopo della letteratura sia proprio questo? Descrivere, o quanto meno, trasmettere, ciò che non può essere trasmesso. Ci sono romanzi che, meglio di altri, riescono a evocare quello che è oltre le parole. Non sono necessariamente romanzoni, capolavori enciclopedici. Credo che James Joyce sia un autore fondamentale del Novecento, ma il suo […]

penne-mattegmail-com