15 buoni motivi per cui scaricare l’antologia scifi “Noi umani”

penne.matte@gmail.com

Un primo passo è stato fatto: la versione digitale dei 10 racconti selezionati dal concorso Noi umani è ora disponibile su Amazon. Stiamo lavorando per lanciare la versione cartacea. Come copertina anziché l’immagine simbolo che ha accompagnato tutto il concorso – il volto metà umano e metà robot – abbiamo optato per una più semplice, bianca con il logo della sezione Fantascienza di Penne Matte. Noi umani è stato un concorso di fantascienza non a tema – per quanto un tema comune, alla fine, si è creato spontaneamente tra i racconti. La vera innovazione siete stati voi, che avete scritto gratuitamente e vi siete messi in gioco. L’alieno con le antenne che scrive, siete tutti voi che avete partecipato. Ci è sembrato giusto celebrarvi con una cover che vi rappresentasse.
I racconti della raccolta sono stati ovviamente corretti ed editati laddove necessitavano correzioni ed editing. La versione definitiva è quindi quella disponibile su Amazon.

Schermata 2017-03-20 alle 18.49.20

Qui di seguito 15 motivi per cui vale la pena comprarli, scaricarli e leggerli sul vostro Kindle. In attesa dell’edizione cartacea nelle edicole.

1) Perché l’avete scritta voi

2) Perché i 10 racconti sono stati selezionati sia da una giuria tecnica che dalla community di Penne Matte

3) Perché è una raccolta di racconti di fantascienza e la fantascienza non è morta, anzi, è più viva che mai

4) Perché è un attacco alla tecnologia

5) Perché è un inno alla tecnologia

6) Perché descrive scenari distopici in cui non vorremmo mai vivere e… prevenire è meglio che curare

7) Perché ti previene dall’abbandonarti all’illusione della realtà virtuale

8) Perché ti spiega che la realtà virtuale è l’unica illusione possibile a cui abbandonarsi

9) Perché la fantascienza è il genere letterario più simile a una console per videogiochi

10) Perché nella fantascienza la scienza aiuta la fantasia a trovare ordine e disciplina e la fantasia aiuta la scienza a spezzare l’ordine costituito dalle sue leggi

11) Perché i racconti che la compongono sono stati pubblicati prima sul web e il web è la più grande arma di comunicazione di massa dai tempi della stampa di Gutenberg

12) Perché se oggi James Joyce fosse vivo non scriverebbe il Finnegans Wake, ma un romanzo fatto di brandelli rubati ai blog e alle writing community e lo intitolerebbe Finnegans Web

13) Perché è un’antologia di racconti giovani, freschi e contemporanei: nessuno è stato pagato per scriverli e nessuno è stato pagato per pubblicarli

14) Perché in formato digitale costa solo 3,99 euro (in cartaceo, si vedrà)

15) Perché leggere un racconto di fantascienza è l’esperienza più vicina a imbattersi in un’astronave ed entrarvi per scoprire com’è fatta. E una volta entrati, c’è il rischio che decolli e non ritorni più

Lascia una risposta