Concorso letterario “Noi umani”

Penne Matte

clicca per ingrandire l’immagine

Da oggi, parte ufficialmente il concorso di fantascienza Noi umani (#noiumani), aperto a tutti, a partecipazione gratuita, e che terminerà con l’elenco dei vincitori in una data ancora da definire tra gennaio e febbraio 2017 mentre le iscrizioni scadranno alla mezzanotte del 31 dicembre 2016. Le opere partecipanti devono essere racconti di fantascienza la cui lunghezza rientri tra le 5mila e le 20mila battute, spazi inclusi (per maggiori dettagli sul genere letterario e le tematiche ad esso pertinenti, leggete questo post).

I 15 migliori racconti saranno pubblicati in un’antologia distribuita in formato cartaceo, nelle edicole, e digitale, negli store online.
Gli autori dei racconti selezionati riceveranno una copia cartacea dell’antologia e il primo classificato, in aggiunta, vincerà l’equivalente di 200 euro in libri, cartacei o digitali, a sua preferenza, rendendoci nota la lista dei titoli da recapitare a casa.

COME PARTECIPARE AL CONCORSO
Bisogna iscriversi a Penne Matte e pubblicare la propria opera sul social network, scegliendo “fantascienza” come categoria di genere. Una volta fatto ciò, l’autore deve inviare all’indirizzo penne.matte@gmail.com una email scrivendo “Noi Umani” nell’oggetto e nel campo di testo: “Io, Nome Cognome, desidero partecipare al concorso Noi Umani con questo racconto (di seguito il link che rimanda all’opera)”.

DELIBERA

delibera

Alla email l’autore dovrà allegare la scansione di una delibera firmata (clicca in alto per scaricarla) in cui dichiara che l’opera è di sua esclusiva proprietà e, a Penne Matte, ne cede i diritti limitatamente alla pubblicazione della stessa nella suddetta raccolta, rimanendone esclusivo proprietario.
L’opera, in concorso, verrà socializzata e resa disponibile alla lettura degli utenti che avranno facoltà di commentarla e giudicarla.

LA GIURIA
I racconti verranno letti e valutati da una giuria tecnica di cinque elementi, composta di giornalisti e autori, a cui si affiancherà il giudizio della community di Penne Matte. Nel selezionare le quindici opere, al termine del concorso, verrà resa nota una classifica che decreterà il vincitore.

Ecco i giurati:

20160605_222258

EMANUELA VALENTINI è autrice di romanzi e racconti che le sono valsi riconoscimenti in numerosi concorsi letterari. Tra tutti il Torneo Letterario IoScrittore con Ophelia e le officine del tempo, 2013; il Contest Chrysalide Mondadori con Dantalian, lo scontro degli archetipi, 2013; il Premio Robot con Diesel Arcadia, 2016. Con il romanzo Mei è in finale al Premio Urania 2016. Nata e cresciuta a Roma, colleziona macchine per scrivere storiche, accumula libri e scrive, in cerca della storia perfetta.

_______________________________________________________

Schermata 2016-07-04 alle 09.30.41

LUCA MARTINI
 è  giornalista professionista dal 1990, tesi in storia dell’utopia alla Statale di Milano; si occupa di letteratura da sempre (e ha iniziato la sua carriera intervistando scrittori). Attualmente  è caporedattore centrale a Glamour.

_______________________________________________________

Schermata 2016-07-01 alle 20.10.30

LEONARDO PATRIGNANI è autore della trilogia fantascientifica Multiversum, composta tra il 2012 e il 2014 dai libri Multiversum, Memoria, Utopia e tradotta in 24 Paesi. Nel 2015 è uscito There, thriller paranormale sul fenomeno delle esperienze di pre-morte. Le sue opere sono pubblicate da Mondadori. È stato musicista e doppiatore in videogiochi come Call of Duty, FIFA, PES e Assassin’s Creed.

_______________________________________________________

Diego Castelli

DIEGO CASTELLI è channel manager di Iris, canale 22 del digitale terrestre e fondatore di SerialMinds, sito di riferimento per appassionati di serie tv. Ha scritto e pubblicato come autore self su Amazon un thriller dal titolo Incipit fortemente contaminato dalla sua passione per le serie tv.

_______________________________________________________

Schermata 2016-07-01 alle 16.14.23

ALBERTO GRANDI è giornalista professionista dal 2001 e ha lavorato sia per la carta stampata sia per Internet su testate come GQ, Vanity Fair, Style e Jack. Attualmente lavora a Wired Italia come staff editor della sezione Idee per il sito Wired.it. Nel 2014 ha fondato Penne Matte promuovendo vari concorsi letterari.

_______________________________________________________

Schermata 2016-07-01 alle 09.53.22 Schermata 2016-06-25 alle 08.23.39
Schermata 2016-07-01 alle 20.26.13 Schermata 2016-07-01 alle 20.27.02
Schermata 2016-07-01 alle 20.28.02 
Schermata 2016-07-01 alle 20.29.06
Schermata 2016-07-01 alle 20.41.01
 Schermata 2016-07-01 alle 20.41.48

LA COMMUNITY DI PENNE MATTE è tra i giurati del concorso. Quindi, se vuoi votare uno dei racconti in gara che ti è piaciuto particolarmente, iscriviti e diventa parte del social network degli autori e dei lettori della rete.

LEGGI E VOTA I RACCONTI ATTUALMENTE IN CONCORSO

© Shevs | Dreamstime.com – Cyborg

Lascia un commento

15 pensieri su “Concorso letterario “Noi umani”

  1. alexmerlirobucci@gmail.com

    Buona sera,
    Ho cominciato a leggere con molto entusiasmo i vari racconti pubblicati trovandone alcuni veramente validi.
    Ritenendomi un buon dilettante nello scrivere, stavo valutando la possibilita’di confrontarmi e mandare anche io qualcosa.
    Poi ho improvvisamente osservato come una recente pubblicazione nell’arco di un giorno rha raccolto quasi 400 visualizzazioni, un buon numero di commenti estasiati e 20 segnalazioni di “capolavoro”.
    Come potevo fare a non leggerlo.
    Se avrete il tempo di dare un’occhiata all’opera (bastano solo le prime due pagine)comprenderete il senso della mia domanda, il disappunto e la scelta conseguente di non partecipare.
    La domanda, direbbe il buon Marzullo, sgorga spontanea : ma non sarebbe meglio evitare le “votazioni”domestiche che infastidiscono alquanto ?.una bella giuria come la vostra non sarebbe stata piu’che sufficiente.
    Se questo non sara’possibile per ragioni tecniche o di scelta, pazienza, vorra’dire che eliminero’dalle mie letture qualche testo troppo celebrato e del tutto quelli designati con imolti commenti inneggianti al “capolavoro”.
    Saluti
    Alex

    1. Alberto

      Buongiorno. La community vale quanto un giurato. Ciò significa che se, mettiamo, due racconti hanno entrambi tre preferenze della giuria tecnica, quindi navigano in una perfetta parità, si va a vedere cosa ha votato la rete. Se un racconto però ha 4000 voti della community ma è sgrammaticato, ha una trama che non tiene, si contraddice e in più non piace a nessuno di noi giurati tecnici, stia pur sicuro che non verrà preso in considerazione.
      Non è la prima volta che organizzo un concorso appellandomi anche al giudizio degli iscritti e ormai so distinguere un racconto che ha tanti voti perché gli amici degli amici degli amici hanno votato da uno che ha raccolto un genuino parere favorevole.
      Buona giornata.

  2. Michele Giordani

    Buongiorno, avrei una una domanda relativa alla delibera: la cessione dei diritti termina con la pubblicazione della raccolta, poi i diritti tornano all’autore per altre pubblicazioni (o contratti multimilionari con Hollywood 🙂 ), giusto? Oh, e non verrano richiesti contributi per la pubblicazione cartacea, vero? Mi scuso se sembro diffidente, è solo che non ho molta confidenza con concorsi di questo genere. Grazie!

    1. Alberto

      Salve, la delibera stabilisce che gli autori cedono i diritti limitatamente alla pubblicazione dell’antologia derivata dal concorso senza rivalersi di alcun compenso economico sulle vendite della stessa. In ogni altro caso detengono i diritti dell’opera e possono usufruirne come meglio credono.

  3. Giovanni Canu

    Salve. Vorrei porre un paio di domande relative al concorso. La prima riguarda la quantità di opere che possono essere inviate, visto che non lo vedo ben specificato. La seconda concerne la tolleranza di lunghezza dei manoscritti: qual è il minimo accettabile?
    Grazie mille.

    1. Admin PenneMatte Autore articolo

      Buongiorno.
      Ogni utente può spedire tutti i racconti che vuole purché ciascuno sia accompagnato dalla delibera spedita e firmata. La lunghezza di ciascuna opera è, spazi inclusi, tra le 5mila e le 20mila battute

      1. Giovanni Canu

        Salve.
        Grazie mille per la risposta. Qualche commento più sopra ho notato che avete scritto che è possibile estendere il limite massimo fino a 21500 battute, dunque ho pensato che anche il limite minimo potesse essere in qualche modo esteso. Accettereste racconti con battute inferiori alle 5000? In caso positivo, quanto inferiori?
        Grazie ancora e a presto.

  4. Lidia Allocca

    Salve, vorrei partecipare, ho tutto pronto ma non riesco a caricare il racconto sul sito in quanto al punto 3, una volta cliccato su “Elabora”, va in loading e non succede più nulla, come se si bloccasse. Ho provato più volte, ho riempito tutti i campi, ma niente. Avevo inviato un’email ma non avete risposto, per cui provo a scrivere qui in attesa che qualcuno mi dica in cosa potrebbe consistere il problema, magari aiutandomi a risolverlo in tempo dato che manca poco alla scadenza.
    Grazie in anticipo.

  5. Pingback: Noi Umani: Incubi digitali e speranze analogiche - Orgoglio Nerd

  6. Pingback: javsearch.mobi