Archivio mensile:febbraio 2015

Perché Whiplash è un film ideologicamente sbagliato (e quali autori leggere per capirlo)

Recentemente ho visto Whiplash, film diretto da Damien Chazelle sull’amore per la musica jazz, l’ambizione del giovane Andrew (Miles Teller) di diventare il miglior batterista del suo tempo e il rapporto ai limiti del sadomasochismo con il suo professore Terence (JK Simmons), cattivissimo, pelato, perfezionista, rissoso. Una specie di fusione di Nosferatu e Benito Mussolini. Il […]

penne-mattegmail-com

Intervista a Leonardo Patrignani autore di Multiversum

Incontro Leonardo Patrignani, autore di Multiversum (trilogia di fantascienza, rivolta a un pubblico Young Adult, composta dai libri Multiversum, Memoria, Utopia) in un bar vicino alla stazione centrale a Milano. Come ho già anticipato, non ho letto nulla di quest’autore. Lui mi ha contattato e mi ha passato una copia del primo romanzo, Multiversum, che leggerò […]

penne-mattegmail-com

Incontro con l’autore di Multiversum: le vostre domande, le vostre recensioni

Questa sera incontrerò un giovane autore pubblicato da Mondadori, Leonardo Patrignani, in libreria con la trilogia Multiversum (Multiversum, Memoria, Utopia), genere fantascienza Young Adult. Caso strano, conoscerò prima l’autore che l’opera, dato che non ho letto niente di lui, però ne ho sentito un gran parlare e, riguardo alla sua trilogia, che tratta di mondi paralleli e […]

penne-mattegmail-com

Vuoi recensire un’opera o intervistare un autore? Hai qualcosa di importante da dire a tutti gli utenti? Penne Matte è il tuo megafono

Lo scopo di questo social è arcinoto: scrivere, leggere, commentare, conoscere. Direi che gli scrittori in Italia non mancano e il rischio che sta correndo Penne Matte è quello di rimanere una semplice vetrina in cui l’ego dell’autore possa specchiarsi. Dunque, perché il social non sia usato a senso unico ma diventi quel crocevia di […]

alberto

Come dovrebbe essere il perfetto supereroe italiano? #1

Italia’s got talent? No, italians need a superhero! Chi è un supereroe? Prima di tutto è un simbolo di qualcosa. Nella maggior parte dei casi del Paese in cui è stato creato. Prendiamo Superman: per le sue caratteristiche fisiche e i suoi superpoteri non poteva che essere americano. Ma oltre che la terra che gli ha […]

alberto

8 mesi di Penne Matte: aiutatemi a capire come migliorare il social

Sono passati circa otto mesi dall’esordio di Penne Matte su Internet. Il sito vuole essere un social, promuoversi come piattaforma di visibilità per gli autori, libreria con nuove storie per i lettori e caffè letterario in cui discutere di narrativa. Non so se questi propositi sono stati raggiunti. Probabilmente non ancora. Purtroppo il tempo nel mio […]

alberto

Tutte le sfumature del fantasy… tranne la bianca

Leggo sul sito del Guardian un post interessante scritto da Sunili Govinnage, avvocatessa australiana che vive in Indonesia dove assiste come volontaria rifugiati in cerca di asilo e che parla dei suoi dodici mesi passati a leggere autori non bianchi. Un totale di 25 romanzi scritti da penne di diverse etnie. Il proposito non è […]

alberto

Vale veramente la pena prendersela con l’editoria a pagamento?

Recentemente sono stato a un seminario di tre giorni organizzato da una casa editrice indipendente e famosa, conosciuta in tutta Italia, la Marcos Y Marcos. Si tratta di un editore che, sia per attitudine personale, sia perché lo consente il suo catalogo – più ridotto e quindi selezionato di quello di “mostri sacri” come la […]

alberto

“Dimenticami Trovami Sognami”, il romanzo scifi di Andrea Viscusi

Il romanzo di Andrea Viscusi, Dimenticami Trovami Sognami, pubblicato da Zona42, giovane casa editrice votata alla fantascienza, parla di due tipi di infinito divergenti e coincidenti: quello siderale, oltre l’atmosfera terrestre, e quello dell’interiorità. Lo spazio vasto, fitto di corpi celesti, irraggiungibile per la scarsa conoscenza che oggi abbiamo degli strumenti tecnologici e l’infinito profondo della nostra intimità, anch’esso irraggiungibile […]

alberto

Città allo sfascio: il fascino perverso del ruin porn – #RaccontiDistopici

Da sempre gli scenari di luoghi abbandonati dove alla grandiosità del passato si combina lo sfascio del presente e la decadenza assume tonalità eleganti e malinconiche, affascinano l’immaginario collettivo. Su Internet dilagano le gallery di città in bancarotta, centri del capitalismo che fu, colpiti duramente dalla crisi economica, ridotti allo spettro di se stessi. Questo fenomeno, chiamato […]

alberto

Dragonero: cosa ne pensate?

Ombre spettrali si sono risvegliate nel cuore delle montagne sopra il villaggio di Thule. E nel fondo di un’oscurità inviolabile una creatura dilaniata dall’odio sta per risalire in superficie: Caen il Reietto, frutto di una mutazione operata dalla confraternita dei malvagi cenobiti Jikima allo scopo di creare schiavi dalle sovrumane capacità fisiche e mentali. Solo […]

alberto

Similitudini tra Aldo Nove e Maccio Capatonda

C’è un autore che non mi ha mai convinto del tutto, pur riconoscendogli l’abilità di aver avuto una sua voce distintiva, di aver descritto i suoi tempi (che sono, in parte, ancora questi che stiamo vivendo) con una particolare cifra stilistica che altri troppo presi da se stessi (Aldo Busi) o influenzati dalla letteratura d’oltreoceano […]

alberto

Per una poetica dell’Hardware

Pochi giorni fa sono stato contattato via email da Dispositivo Sensibile, dietro questo pseudonimo si cela uno dei tanti autori iscritti su Penne Matte. DS, incuriosito da un post che avevo pubblicato recentemente su una possibile letteratura degli oggetti, mi ha chiesto se mi andava di ampliare il dibattito postando un suo intervento. Cosa che […]

alberto

Kurt Vonnegut sull’odio e l’età adulta

Va bene, la tecnologia e Internet hanno distanziato di parecchie lunghezze la carta stampata, ma oggi c’è un buon motivo per comprare un giornale e sporcarsi le mani d’inchiostro: la pagina R2/Cultura di Repubblica riporta un discorso pronunciato da Kurt Vonnegut nel 1978. Se non sapete chi è Kurt Vonnegut correte in libreria e comprate […]

alberto